Laboratorio di Chimica Organica

 

Laboratorio di Chimica Organica

Nel laboratorio di chimica organica vengono principalmente studiati composti semivolatili di interesse ambientale. Il laboratorio è strutturato in modo tale da poter separare i processi di analisi dei campioni in funzione delle concentrazioni aspettate. In tal modo campioni a bassa concentrazione (provenienti ad esempio da aree remote tipo l’Artico) non seguono gli stessi percorsi analitici di campioni ad alta concentrazione (provenienti ad esempio da impianti industriali), potendo così ottenere determinazioni in ultratracce (ppt).

  • Nel Laboratorio Organico Preparativo (LOP) i campioni ambientali, contenenti gli analiti ad elevate concentrazioni, vengono estratti dalle  diverse matrici di provenienza (emissioni industriali, acque, suoli), purificati da possibili sostanze interferenti ed infine concentrati per le successive determinazioni strumentali (arricchimento). Inoltre vengono eseguite tutte le operazioni di trattamento preliminare su campioni di diversa matrice (Acque, Sedimenti, terreni, Rifiuti, Particolato Atmosferico ecc.) secondo i protocolli standard (CEN, ISO, EPA, CNR-IRSA, ISS) per la determinazione dei parametri organici quali, IPA, N-IPA, PCB-PCT, Pesticidi Organo-clorurati, FENOLI, Composti Carbonilici, PCDD e PCDF, Residui di Fitofarmaci. I campioni preparati vengono poi smistati nei laboratori strumentali dove viene effettuata la ricerca dei parametri richiesti.

 

  • Nel Laboratorio Organico Preparativo (LOPT) i campioni ambientali, contenenti gli analiti a basse concentrazioni,  vengono estratti dalle  diverse matrici di provenienza (aria ambiente, acque, suoli), purificati da possibili sostanze interferenti e, infine, concentrati per le successive determinazioni strumentali in tracce (arricchimento). Il laboratorio è fornito di vetreria e materiale dedicato al fine di evitare contaminazioni dei campioni provenienti dal Laboratorio LOP.

 

  • Nel Laboratorio Organico Strumentale (LOS) vengono analizzati i campioni, precedentemente trattati nei laboratori di preparativa. Nel LOS sono presenti strumentazioni idonee alla determinazione di composti organici gassificabili (GC) e di composti separabili solamente per cromatografia liquida (HPLC). Tali strumentazioni sono principalmente accoppiate a rivelatori di spettrometria di massa, che permettono di qualificare e quantificare selettivamente e ad alta sensibilità la maggior parte dei composti organici.

Laboratorio di Chimica Inorganica

Laboratorio di Chimica Inorganica
  • Nel Laboratorio di preparativa inorganica vengono eseguite tutte le operazioni di trattamento preliminare sui campioni di diversa matrice (Acque, Sedimenti, Terreni, Particolato Atmosferico ecc.) secondo i protocolli standard (CEN, ISO, EPA, CNR-IRSA ecc.) per la determinazione dei parametri inorganici quali, Metalli Pesanti, Anioni, Cationi, ecc. I campioni preparati vengono poi smistati nei laboratori strumentali dove viene effettuata la ricerca dei parametri richiesti.

 

  • Nel laboratorio di spettroscopia i campioni sottoposti a trattamento preliminare vengono analizzati per i parametri di interesse secondo protocolli standard (CEN, ISO, EPA, CNR-IRSA, ISS).

 

  • Nel laboratorio di Cromatografia Ionica e HPLC i campioni sottoposti a trattamento preliminare vengono analizzati per i parametri di interesse secondo protocolli standard (CEN, ISO, EPA, CNR-IRSA, ISS).

Laboratorio dei VOC

Laboratorio dei VOC
  • Il laboratorio dedicato ai Composti Organici Volatili è costruito per avere al suo interno un’ambiente di lavoro il più possibile esente da agenti chimici contaminanti che possono compromettere le analisi di VOC in tracce. Infatti anche un semplice bancone presente in un laboratorio chimico convenzionale può essere una sorgente emissiva di una quantita di VOC pari a quella che si vorrebbe determinare. Per questo motivo i materiali costituenti il laboratorio sono stati attentamente scelti, l’ambiente è purificato con sistemi di abbattimento e vengono ciclicamente effettuate analisi del grado di contaminazione ambientale.

 

  • Nel Laboratorio VOC Strumentale vengono analizzati i campioni prelevati con diversi sistemi di campionamento. Nel laboratorio sono presenti strumentazioni idonee alla determinazione di VOC quali gascromatografi e cromatografi liquidi. Tali strumentazioni sono principalmente accoppiate a rivelatori di spettrometria di massa, che permettono di qualificare e quantificare selettivamente e ad alta sensibilità la maggior parte dei composti VOC. Possono essere analizzate sia atmosfere gassose direttamente campionate, che atmosfere adsorbite-assorbite rispettivamente su sistemi solido-liquido.

 

  • Nel Laboratorio VOC Preparativo vengono principalmente preparati e sviluppati i sistemi di captazione dei campioni ambientali. Inoltre vengono preparate atmosfere standard per la calibrazione dei sistemi analitici.

Laboratorio dei metalli

Laboratorio dei Metalli
  • Nei laboratori metalli si effettua la ricerca dei metalli in diverse matrici (acque, suoli, emissioni industriali, aria ambiente). Una particolare esperienza è stata maturata nell’analisi dei metalli presenti nel particolato atmosferico.

 

  • Nel Laboratorio Metalli Preparativo (LMP) i campioni ambientali vengono trattati a seconda della  matrice di provenienza (acque, suoli, emissioni industriali, aria ambiente). Per l’analisi in spettroscopia ottica, spettroscopia di massa o polarografia ionica, i campioni vengono portati allo stato liquido attraverso attacchi acidi o mineralizzazione. Per l’analisi in XRF i campioni possono essere analizzati tal quali o devono essere macinati al fine di ottenere una pasticca costituita da particolato omogeneo.

 

  • Nel Laboratorio Metalli Strumentale (LMS) vengono analizzati i campioni tal quali o provenienti dal Laboratorio Metalli Preparativo (LMP). Vengono ricercati  più di 70 elementi presenti nella tavola periodica.

Laboratorio di Speciazione del Mercurio in Aria Acque e Sedimenti

Laboratorio Mercurio
  • Il laboratorio di speciazione del mercurio dispone di apparecchiature per l’analisi delle sue diverse specie chimiche in aria, acqua e sedimenti.

 

  • Il Laboratorio dispone principalmente di apparecchiature che permettono la determinazione analitica delle diverse specie di mercurio presenti in ultra tracce nelle acque superficiali e profonde e nei sedimenti.

 

Laboratorio ICP – MS

Laboratorio ICP-MS
  • Nel Laboratorio ICP-MS viene effettuata la determinazione di elementi in tracce su campioni di diversa matrice (Acque, Sedimenti, Terreni, Particolato Atmosferico ecc.)

Microscopia

Laboratorio microscopi

Nel Laboratorio di Microscopia (LM) è possibile visualizzare strutture a forte ingrandimento al fine di  ottenere importanti informazioni morfologiche. Il nostro Istituto ha finora focalizzato i suoi studi sulla caratterizzazione del materiale aerodisperso.

Trattamento fisico campioni

Laboratorio trattamento fisico campioni

Nel Laboratorio trattamento fisico dei campioni (TFC) si effettuano tutti i trattamenti fisici necessari alle successive determinazioni analitiche. Vengono inoltre effettuate le analisi del carbonio organico totale ed elementare (TOC) impiegando due diversi metodi nella determinazione della CO2 liberata dai campioni attraverso la pirolizzazione o l’ossidazione chimica. Il primo metodo si basa sulla trasformazione catalitica della CO2 in metano e successiva determinazione attraverso detector a ionizzazione di fiamma (FID). Il secondo metodo determina la CO2 direttamente attraverso un rivelatore ad infrarosso

Gravimetria – condizionamento filtri

Laboratorio gravimetria
  •  Il Laboratorio  di Gravimetria (LG) viene utilizzato per pesare campioni (ad es. filtri di captazione del aprticolato atmosferico), materiale di riferimento (ad es. sostanze chimiche standard) o per calibrare strumentazioni volumetriche. Il laboratorio è costituito da una cabina ad umidità e temperatura regolate e controllate, all’interno della quale sono presenti delle cappe di condizionamento, ospitanti le bilance, che lavorano a loro volta ad umidità e temperatura regolate e monitorate.

 

  • Il laboratorio per il particolato atmosferico è attrezzato con strumentazioni specifiche per il trattamento dei filtri per la determinazione del particolato (PM10 PM2,5); il locale ospitante la strumentazione è mantenuta in condizioni di temperatura e umidità controllata. I filtri utilizzati per il campionamento del particolato atmosferico prima della pesatura vengono condizionati a temperatura ed umidità controllata.

Calibrazione e taratura

Laboratorio calibrazione/taratura

Nel laboratorio di Calibrazioni e Tarature vengono gestiti i controlli di taratura periodici relativi agli analizzatori automatici dei gas, tramite generazione di atmosfere a concentrazione nota utilizzando bombole di gas certificate e sistemi di diluizione multipoint. Sono presenti inoltre mass flow meter calibrati per la taratura delle portate dei sistemi di campionamento di polveri e gas ed i pesi calibrati di riferimento per la taratura delle bilance analitiche.

Telerilevamento

Laboratorio telerilevamento

Il laboratorio è attrezzato con strumentazione per lo studio del telerilevamento:

  • Iperspettrale

 

  • Satellitare