CONVENZIONE AMIANTO

Finanziato da: Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per i Rifiuti e l’Inquinamento
Periodo: Maggio 2016 – Maggio 2018

Ambiente

24 mesi

€ 300.000

I

In corso

Introduzione

L’Accordo di Collaborazione stipulato il 25 Novembre 2015 tra il  Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per i Rifiuti e l’Inquinamento Via Cristoforo Colombo, 44 00147 – Roma (RM) e l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IIA). Tale accordo è stato approvato con decreto direttoriale RINDEC-20016-4 “Sviluppo di una metodologia innovativa per l’inertizzazione dell’amianto, abbattimento delle emissioni nocive e analisi di filiera complessiva”.

Descrizione

L’amianto e i materiali che lo contengono possono essere convertiti in altre sostanze non pericolose, a patto di realizzare una trasformazione “cristallochimica”, cioè modificare quelle caratteristiche chimiche e fisiche che rendono pericolose le fibre. Per ottenere questo obiettivo si intende realizzare una sperimentazione su scala di laboratorio che preveda l’abbattimento integrale delle emissioni gassose, allo scopo di ottenere residui solidi innocui.

La proposta progettuale in oggetto ha come scopo di implementare, tramite l’utilizzo di brevetti già attualmente disponibili a livello nazionale ed internazionale un filiera di inertizzazione dell’amianto.

Obiettivi

In questo progetto si vuole arrivare a rendere l’intero processo un “ciclo chiuso”, cioè senza emissioni pericolose in atmosfera e senza la produzione di rifiuti di trattamento.

L’elemento centrale del progetto è quindi la realizzazione e la certificazione da parte del CNR-IIA di un ciclo di trattamento che preveda l’abbattimento integrale delle emissioni gassose e il recupero totale delle ceneri di arrostimento nello stesso ciclo come additivo per l’assorbimento delle emissioni gassose clima alteranti. Tali sistemi di abbattimento e recupero saranno utili non soltanto nella gestione dei futuri impianti di trattamento dell’amianto ma anche per gli impianti di incenerimento o pirolisi dei rifiuti, dove le problematiche di inquinamento atmosferico e di produzione di ceneri pongono problemi di gestione e sostenibilità ambientale ancora non risolti.

Il CNR-IIA nel corso del progetto interagirà con Imprese che sul territorio nazionale hanno sviluppato brevetti all’avanguardia su questo ambito e svilupperà test e progetti congiunti al fine di dimensionare la filiera in oggetto.

ph. courtesy of: agenzia provinciale per l’ambiente di Bolzano; comune di Schio

 

Partecipanti

  • CNR-IIA – COORDINATORE
Francesco Petracchini

Francesco Petracchini

Responsabile Scientifico

email: petracchini@@@iia.cnr.it

Gruppo di lavoro

Valerio Paolini

email: v.paolini@@@iia.cnr.it

Lucia Paciucci

email: paciucci@@@iia.cnr.it

Alessandro Bencini

email: a.bencini@@@iia.cnr.it

Marco Segreto

email: m.segreto@@@iia.cnr.it