ECPI

Finanziato da: European Commission and German Federal Ministry for the Environment, Nature Conservation and Nuclear Safety
Periodo: Gennaio 2020 – Dicembre 2022

Ambiente

36 mesi

€ 9.500.000,00

I

In corso

Introduzione

Il degrado ambientale è un problema rilevante in Iran. Il Paese deve affrontare sfide importanti che includono la scarsità d’acqua, l’inquinamento atmosferico, una scarsa gestione dei rifiuti e la pressione sugli ecosistemi marini. Le sfide che l’Iran deve affrontare derivano inoltre da una combinazione di crescenti effetti dovuti ai cambiamenti climatici e della gestione non sempre ottimale dell’ambiente. I conseguenti  impatti influenzano negativamente il potenziale di sviluppo socioeconomico del Paese e quindi da ciò deriva la necessità di migliorare l’efficacia della gestione ambientale.

Con questo fine, l’Unione Europea  e l’Iran hanno deciso  di intraprendere un percorso di cooperazione che è stato avviato già a partire dal 2016, nell’ambito di una Misura Speciale di Supporto allo Sviluppo Sostenibile.

 

Descrizione

L’obiettivo generale del progetto è migliorare l’aspetto partecipativo e collaborativo della gestione ambientale del governo Iraniano.

Il progetto mira, nello specifico, a migliorare la qualità e l’attuazione delle politiche di gestione sostenibile esistenti in Iran per i seguenti settori ambientali: (1) acqua, (2) aria, (3) rifiuti e (4) ambiente marino.

Esperti di otto istituzioni europee insieme ad esperti iraniani del Ministero dell’Energia, del Dipartimento dell’Ambiente e di altre organizzazioni competenti esamineranno la legislazione ambientale, predisponendo  procedure e standard tecnici.

Gli aspetti relativi al cambiamento climatico saranno invece considerati nell’ambito delle politiche settoriali. In due regioni pilota, verranno inoltre rafforzati processi, stakeholder-oriented, sia per l’attuazione della gestione integrata dell’acqua, che per la gestione della qualità dell’aria e dei rifiuti solidi.

Obiettivi

Il progetto ha i seguenti specifici obiettivi (output):

  • Rafforzamento della gestione integrata e stakeholder-oriented delle risorse idriche superficiali e sotterranee;
  • Miglioramento degli standard di qualità dell’aria e della valutazione della qualità dell’aria nelle regioni metropolitane.
  • Miglioramento degli approcci di gestione dei rifiuti solidi.
  • Rafforzamento delle capacità di monitoraggio dell’ambiente marino.

Accanto al miglioramento delle politiche ambientali nelle aree specifiche del programma, l’ambizione più ampia è quella di offrire esempi / approcci, che possano essere utilizzati per un successivo ampliamento e traduzione in altri campi rilevanti per la politica ambientale iraniana.

A tal fine, le esperienze della sperimentazioni previste nelle regioni pilota, supporteranno i partner iraniani nella revisione delle politiche nazionali e, attraverso loro, i risultati saranno resi disponibili in tutto il Paese.

 

Partnership

  • Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit, GIZ, GERMANY (Coordinator)
  • Institute of Atmospheric Pollution Research, CNR-IIA, ITALY
  • Water Research Institute, CNR-IRSA, ITALY
  • Environment Agency AUSTRIA,
  • Finnish Environment Institute, SYKE, FINLAND
  • Finnish Meteorological Institute, FMI, FINLAND
  • Maltese Ministry for Energy and Water Management EWA, MALTA
  • Office International de l’Eau, OIEau, FRANCE.
Catia Balducci

Catia Balducci

Responsabile Scientifico

email: balducci@@@iia.cnr.it

Gruppo di lavoro

Alessandra Fino

Responsabile gestionale

email: fino@@@iia.cnr.it

Tiziana Davanzo

Gestione economico-amministrativa

email: davanzo@@@iia.cnr.it

Ettore Guerriero

Esperto scientifico

email: guerriero@@@iia.cnr.it

Monica Palozzo

Gestione economico-amministrativa

email: palozzo@@@iia.cnr.it

Francesca Vichi

Esperto scientifico

email: vichi@@@iia.cnr.it

Simone Berti

Predisposizione report economici

email: s.berti@@@iia.cnr.it