GM Green Methane

Finanziato da: GM green Methane
Periodo: 2017

Bioenergie

6 mesi

I

In corso

Introduzione

Monitoraggio di un prototipo di upgrading del biogas a biometano

Le attività da implementare sono le seguenti:

  • Sopralluogo e campionamento di biogas grezzo, biogas purificato, biometano e offgas;
  • Quantificazione di biometano, anidride carbonica, idrogeno, monossido di carbonio, ossigeno e azoto nei campioni tramite gascromatografia con rivelazione a termoconducibilità (TCD); determinazione potere calorifico, densità, indice di Wobbe e numero di metano;
  • Quantificazione di metano, anidride carbonica, idrogeno, monossido di carbonio, ossigeno e azoto;
  • quantificazione di composti organici contenenti cloro, fluoro, zolfo (mercaptani) e azoto (ammine); identificazione e speciazione dei composti organici volatili tramite gascromatografia e spettrometria di massa (GC/MS);
  • Quantificazione di solfuro di idrogeno e zolfo totale;
  • Quantificazione di cloro totale, fluoro totale e ammoniaca tramite cromatografia ionica

Obiettivi

L’attività mira a valutare le prestazioni di un prototipo di upgrading a biometano, basato sul carbonato di potassio. Scopo del monitoraggio è dunque la valutazione della qualità del biometano prodotto per il successivo utilizzo per immissione in rete e come combustibile per autotrazione. Altro obiettivo è la verifica dell’efficienza e della sostenibilità ambientale del processo, tramite la verifica delle perdite di metano nell’emissione dell’offgas.

Descrizione

Il prototipo è localizzato presso Este (PD), ed è attualmente alimentato con biogas dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani. Il prototipo consiste in un’unità di purificazione (rimozione dei composti solforati e dei composti organici) e un’unità di upgrading (rimozione dell’anidride carbonica e disidratazione). Preliminarmente alle attività, è previsto un sopralluogo sull’impianto per definire nel dettaglio le modalità di prelievo e i punti di campionamento.

Sono previsti 4 punti di prelievo:

  • 1 – Biogas grezzo: biogas prodotto dall’impianto di digestione anaerobica, a monte di qualsiasi tipo di pretrattamento;
  • 2 – Biogas purificato: questo punto è situato immediatamente a monte dell’immissione nell’unità di upgrading, ovvero a valle delle unità di desolforazione e abbattimento dei composti organici volatili;
  • 3 – Biometano: prodotto finale del prototipo a valle dell’unità di upgrading, per il quale si intende verificare la conformità ai requisiti per l’utilizzo finale;
  • 4 – Offgas: sottoprodotto dell’unità di upgrading, contenente principalmente anidride carbonica.

 

I dati ottenuti nel corso della campagna di monitoraggio verranno comparati ed integrati con le precedenti misurazioni effettuate da GM, al fine di ottenere informazioni sulla stabilità temporale della tecnologia. I dati dovranno inoltre essere integrati con le attuali conoscenze sulla tecnologia di abbattimento dell’anidride carbonica su soluzioni di carbonato di potassio. Infine, i dati saranno integrati con i consumi elettrici e termici del prototipo, per poter valutare la sostenibilità economica ed ambientale del processo.

Francesco Petracchini

Francesco Petracchini

Responsabile Scientifico

email: petracchini@@@iia.cnr.it